Personaggi

Parla l’esplosiva Taylor Mega:
«Non ho avuto la forza per fregarmene dei giudizi e dire no alla chirurgica ma tornassi indietro non rifarei il seno. Un altro reality? Magari sulla mia vita!»

In Breve


La bellissima influencer Taylor Mega ci svela i segreti per un corpo da urlo, il suo rapporto con la chirurgia plastica ma si mette anche a nudo e ci racconta gli anni difficili legati alla tossicodipendenza:

• Non sono tutta rifatta: ho ritoccato solo le labbra ed il seno
• Il mio rapporto con la chirurgia plastica è iniziato all’età di 20 anni. Mi prendevano in giro perché ero piatta. Non sono riuscita a fregarmene e mi sentivo a disagio
• Tornassi indietro non rifarei più il seno. È un intervento troppo doloroso
• È meglio aspettare i 18 anni per ricorrere al bisturi. Prima non si ha molta capacità di giudizio ed il rischio di pentirsi è alto
• Per mantenermi in forma mangio poco e sano. No a fritto e pasta. Mi alleno due volte a settimana in palestra ma faccio da sola. Mi sottopongo anche a sedute di T-Shape o LPG per la cellulite
• La mia routine di bellezza? Sono fissata con i capelli. Una volta al mese mi concedo un impacco con l’olio d’argan
• A 17 anni ho cominciato a drogarmi perché ero in un periodo down. Ne sono uscita grazie alla forza di volontà
• Un altro reality? Magari sulla mia vita
• Nel mio futuro mi vedo una imprenditrice di successo. Sto puntando molto sulla mia linea di bikini

Biondissima, occhi azzurri ed un corpo mozzafiato. Classe 1993, Taylor Mega è una vera star del web, una influencer che sui social non smette di mietere consensi con oltre un milione di follower su Instagram. Ex concorrente dell’Isola dei Famosi, Taylor ha fatto molto parlare di sé, non solo per i suoi amori famosi, tra cui i trapper Sfera Ebbasta e Tony Effe, ma anche per aver confessato che la sua ambizione è vivere con un milione di euro al mese. Una dichiarazione che ha fatto molto discutere ma che rivela come è lei realmente: schietta e sincera, che non ha paura di mettersi a nudo, mostrando la sua determinazione ma anche la sua fragilità. Eh sì, perché dietro quella bomba sexy che posta foto in bikini con lo sguardo da pantera, si cela una ragazza fragile che proprio per le sue debolezze è caduta giovanissima nel tunnel della tossicodipendenza, ora per fortuna solo un lontano ricordo.

A dispetto di un nome e di una fisicità che strizzano l’occhio agli States, Taylor Mega in realtà è una bellezza tutta italiana. A noi di Infoestetica Mag ha confessato che il mondo della chirurgia plastica la affascina al punto che se rinascesse le piacerebbe fare questo di mestiere. Scopriamo insieme i suoi segreti di bellezza e non solo…

Taylor tu sei oggettivamente una ragazza bellissima ma molti sostengono che sei troppo rifatta. Cosa rispondi a queste accuse?

«Rispondo che io in realtà ho ritoccato solo la bocca, sottoponendomi a sedute di filler, ed il seno due volte. Magari sembra che io sia parecchio rifatta perché ho dei lineamenti che possono trarre in inganno. Per esempio vengo criticata molto per i miei zigomi alti, ma quelli sono di famiglia. Purtroppo la gente non se ne fa una ragione…»

Perché hai deciso di ricorrere alla chirurgia plastica? Come è iniziato tutto?

«Il mio rapporto con la chirurgia e la medicina estetica è cominciato presto: a 20 anni mi ritoccai le labbra perché le volevo più voluminose, a 22 feci invece la prima operazione al seno. Confesso che se tornassi indietro non rifarei il décolleté perché è un intervento molto doloroso. Detto questo, mi ricordo che decisi di andare sotto i ferri perché ricevevo commenti poco carini su Instagram relativi al fatto che ero piatta. Ci rimasi molto male. Purtroppo se non si è abbastanza forti mentalmente, le critiche negative possono causare dei forti disagi. Ed è proprio quello che è capitato a me. Non mi sentivo bella e addirittura non riuscivo più neanche a guardarmi allo specchio. Inizialmente il seno lo feci troppo grande. Il primo chirurgo mi sbagliò completamente l’operazione e dovetti intervenire nuovamente. Fortunatamente la seconda volta andò bene ma lo feci un po’ più piccolo».

A proposito di età è indubbio che le ragazze che ricorrono al bisturi sono sempre più giovani. Cosa ne pensi al riguardo?

«Secondo me è sacrosanta la libertà di autodefinirsi. Poi è chiaro che sarebbe meglio aspettare i 18 anni, perché prima non si capisce molto bene quello che si vuole realmente ed il rischio di potersi pentire è molto alto. Si tratta sempre di un intervento che ti cambia e quindi deve essere una scelta maturata e ben pensata. Per esempio da adolescente mi ricordo che volevo farmi il piercing al sopracciglio. Ben venga che mia madre me lo abbia vietato, perché altrimenti oggi avrei un buco».

Fai qualche trattamento di medicina estetica?

«A parte il filler alle labbra no, nulla».

Come mantieni in forma il tuo corpo mozzafiato?

«Con la vita stressante che faccio è difficile avere dei ritmi regolari. Detto questo, io sono una persona che mangia poco e sano. Uso poco sale, soprattutto per la ritenzione idrica, e non tocco mai il fritto e la pasta. Preferisco tante insalate e proteine. Poi cerco di andare in palestra due volte a settimana, se i miei impegni me lo consentono. Faccio da sola, senza personal trainer perché non sopporto che mi si dica cosa devo fare. Di solito faccio 40 minuti di tapis roulant e poi corpo libero. Oltre a questo vado dall’estetista per fare sedute di T-Shape o LPG che trovo molto utili per scolpire il corpo e combattere i cuscinetti».

Hai una routine di bellezza?

«Sono fissata con i capelli. Una cosa alla quale non rinuncio mai è un impacco con l’olio di argan una volta al mese. Li lascio un’ora in posa e dopo ho una chioma brillante e molto morbida. Fa benissimo, lo consiglio. Non sono molto attenta invece alla pelle del viso. Faccio giusto una attenta detersione per pulirla dai residui di trucco e metto la crema prima di andare a dormire. Poi una volta a settimana vado da una ragazza bravissima per definire le sopracciglia con il filo iraniano».

Cosa vuol dire oggi essere una influencer e soprattutto in che modo pensi di influenzare i tuoi follower su Instagram?

«Ci tengo a chiarire che io faccio l’influencer marketing. La mia è una strategia in cui cerco di coinvolgere il pubblico a interagire con me. Considero i miei follower una famiglia con la quale condivido tutto, creando anche argomenti di discussione. Se le persone mi seguono vuol dire che credono in quello che faccio o dico e ovviamente il mio pensiero le influenza, perché con il tempo ho acquisito una certa autorevolezza nei loro confronti. Il mio profilo è aperto dal 2015. Ho cominciato banalmente postando foto per gioco perché, lo confesso, sono una grande esibizionista. Con il tempo, vedendo che sempre più persone mettevano i like e mi seguivano, ho deciso di mettermi d’impegno per cercare di creare un vero contatto con i miei follower. Secondo me è questa la differenza tra me e le altre influencer: io sono sempre attiva con la mia community, credo che sia fondamentale. Due anni fa le aziende hanno cominciato a chiamarmi per sponsorizzare i loro prodotti e da lì sono iniziati i veri guadagni. A maggio scorso ho anche aperto una linea di bikini tutta mia e sta andando molto bene».

Prima di diventare quella che sei oggi, da ragazza hai confessato di aver fatto uso di sostanze stupefacenti. Come sei caduta nel tunnel della tossicodipendenza e soprattutto come ne sei uscita?

«Ero in un periodo buio e non volevo pensare a nulla. Nessuno mi ha trascinato, sono stata proprio io che me la sono andata a cercare perché avevo bisogno di evadere dalla realtà. A 14 anni ho cominciato a fumare le canne fino ai 17. Poi ho iniziato a far uso delle peggior sostanze, anche di eroina, e lì ho cominciato a trasformarmi. La droga ti rovina, da un punto di vista mentale ma anche estetico. Pensavo che non sarei arrivata viva ai 20 anni. Ad un certo punto mi resi conto che non ero più io, che a poco a poco mi stavo consumando. E così decisi di dire basta perché non volevo più stare in quel modo. Ne sono uscita da sola, con tanta forza di volontà. Il segreto è stato allontanare le persone con le quali mi drogavo».

All’Isola dei Famosi sei rimasta solo una settimana. Ti metteresti in gioco in un altro reality?

«Assolutamente no. Non sono tipa da reality. Sono troppo abituata alla mia routine, i miei lussi, i miei agi. L’unico reality che mi piacerebbe fare è quello sulla mia vita…»

A proposito di lusso, hai dichiarato che vorresti arrivare a guadagnare un milione di euro al mese. Come pensi di riuscire a soddisfare questa ambizione?

«La strada da fare è ancora lunga ma l’aspirazione è tanta ed anche la voglia di fare. Sono sicura che arriverò in alto con il mio brand di bikini. Nel futuro mi vedo una imprenditrice di successo».

Fabrizio Corona nel suo libro Non mi avete fatto niente ti annovera tra i suoi innumerevoli flirt…

«Non è vero. Cerca solo di cavalcare l’onda di Taylor Mega. D’altronde, è tipico di lui. Deve sempre trovare un nuovo scoop per far parlare di sé. Non ho niente a che spartire con una persona che si comporta così e che fa questo genere di cose…»


di Maria Lucia Panucci