Psicologia

Tempo di primavera, tempo d’amore.
Ecco come vivere al meglio insieme al proprio partner!

In Breve


La psicoterapeuta Paola Pompei ci spiega come far funzione un rapporto di coppia ed essere felici insieme al nostro partner:

• I rapporti che oggi funzionano solo quelli in cui entrambi i partner hanno una vita già piena, fatta di lavoro, amicizie e passioni. Mai trascurare la propria identità e il rispetto per se stessi
• La routine è la prima nemica delle relazioni amorose, seguita dai figli quando tutta l’attenzione si sposta su di loro. Bisogna sempre trovare il tempo da dedicare alla coppia. Ci vuole cura e costanza
• È fondamentale capire che l’altro è diverso da noi. Amore vuol dire condivisione, sostegno ma soprattutto rispetto

Arriva la primavera e sbocciano gli amori. Si sa, questo è il periodo dell’anno in cui siamo più propensi ad uscire, a divertirci, a conoscere persone nuove. I nostri sensi si risvegliano e con essi il desiderio di intraprendere nuove avventure. Gli amori estivi possono rivelarsi semplici flirt che durano il tempo di una stagione, oppure possono trasformarsi in qualcosa di più profondo. Abbiamo chiesto alla psicoterapeuta Paola Pompei, esperta nei rapporti di coppia, di svelarci i segreti per essere felici insieme al nostro partner…

Dottoressa, quali sono oggi i rapporti di coppia che funzionano?

«Sono quelli in cui entrambi i partner hanno una vita già piena, fatta di lavoro, amicizie, passioni e in cui si trova nell’altro quella condivisione e quell’amore che solo una relazione è in grado di dare. Per far funzionare una storia è importante continuare ad essere se stessi, senza mai annullarsi. Non bisogna mai pensare al proprio compagno come alla persona con la quale fare tutto sempre insieme, dimenticandosi di avere un momento per sé. Così la coppia si soffoca, non la si coltiva. È importante salvaguardare la propria identità e il rispetto per se stessi. Non dimentichiamoci mai che prima nasciamo come persone, poi si forma la coppia ed infine la famiglia».

Quali sono gli errori da evitare?

«La routine è la prima nemica del rapporto a due e purtroppo anche i figli possono giocare un ruolo killer quando tutta l’attenzione si concentra esclusivamente su di loro, perdendo di vista l’identità della coppia. Per esempio nel matrimonio bisognerebbe sempre riuscire a conservare uno spazio di vita personale, uno di coppia ed uno familiare da dedicare ai figli. Solo così si crea il giusto equilibro, senza rischi di sovrapposizioni o sostituzioni. Ci vuole cura costante, perché in fondo il rapporto amoroso è come una pianta che, per crescere rigogliosa e forte, ha bisogno di luce, di acqua, di cambiare il vaso, insomma di più componenti che la tengono in vita».

Quali sono invece i consigli da mettere in pratica per far funzionare un rapporto?

«La prima cosa è non stare mai sulla difensiva ma ascoltare chi ci vuole bene, un genitore, un amico perché dall’esterno si riesce ad essere più obiettivi e a cogliere gli eventuali segnali negativi. È fondamentale anche avere delle premure costanti nei confronti del proprio partner, cercando di dargli quello che lui si aspetta e non quello che crediamo vada dato. Noi donne poi dobbiamo renderci conto che l’uomo che abbiamo al nostro fianco è diverso da noi e questa diversità va rispettata, non possiamo costringerlo a fare cose che non vuole o che non gli piacciono, come lo shopping, le chiaccherate al telefono etc…L’uomo pensa in un altro modo rispetto alla donna, ha altre abitudini. Pretendere che il partner si comporti esattamente come noi vorremmo significa prevaricarlo. L’amore è un’altra cosa. Vuol dire condivisione, sostegno ma soprattutto rispetto».


di Maria Lucia Panucci e Giancarlo Loiacono