Arte

Stranger Things 3

In Breve


• Stranger Things, la serie tv che valorizza le realtà distopiche
• Cultura Pop e immaginario anni ’80, Netflix per il revival
• Stranger Things 3, le considerazioni a caldo sul finale (no spoiler)

Stranger Things, recensione della terza stagione

Stranger Things terza stagione, l’ultima di una delle serie contemporanee di maggior rilievo che è diventata cult già al suo esordio su Netflix, nel 2016, grazie alla trama intellettualmente impegnata e il suo citazionismo che omaggia la cultura pop degli anni ’80.

Nonostante fosse totalmente autoconclusiva, i Fratelli Duffer, registi e sceneggiatori dello show, acconsentirono a realizzare una seconda stagione, con l’annuncio di una terza stagione in molti si sono chiesti se si stesse correndo il rischio di esagerare, prolungandola oltre il necessario.

Stranger Things 3, la nuova stagione che soddisfa (e oltre) le aspettative!

Stranger Things 3 è stata resa disponibile sulla piattaforma dallo scorso 4 Luglio e possiamo affermare, senza indugio alcuno, che i Fratelli Duffer hanno ancora una volta soddisfatto le aspettative del pubblico!
Nonostante la storia sembrasse essersi ulteriormente conclusa con la seconda stagione, i Duffer hanno creato delle varianti che funzionano in maniera impeccabile.
Un esempio concreto è l’introduzione di una minaccia umana differente rispetto alle prime due stagioni, in cui il pericolo era rappresentato dagli scienziati del laboratorio segreto situato ad Hawkins, capitanati dal malvagio Dr. Brenner interpretato da Matthew Modine, nella terza stagione invece ci si ritrova ad affrontare un gruppo di militari russi, intenzionati a riaprire il varco che separa il nostro mondo dal Sottosopra.

La trama è contorta, intricata e avvincente.

Il finale è d’impatto e, ancora una volta, ha fatto commuovere il mondo (infoestetica per il no spoiler!)
Insomma, se vi appassionano le trame articolate, le realtà distopiche e i finali struggenti Stranger Things è davvero la serie che fa al caso vostro!


di Francesca Bubba