Personaggi

La bellezza secondo l’ex Miss Italia Cristina Chiabotto:
«L’involucro da solo non basta. La vera bellezza è anche questione di stile!»

In Breve


La bellissima ex Miss Italia Cristina Chiabotto ci racconta perché ha deciso di rifarsi il seno e come vive lei la bellezza…

• Sono una buona forchetta e non rinuncio ai piaceri della tavola. Come mi tengo in forma? Facendo sport ogni volta che mi concedo uno sgarro!
• Ho rifatto il seno nel 2006 per avere un fisico armonico. Sono contraria agli eccessi e alle volgarità. Per me la bellezza è anche avere classe e stile, come Claudia Schiffer
• La perfezione non esiste, è inutile cercare di raggiungerla con la chirurgia. Si rischia solo di creare dipendenza
• La sola apparenza non basta per sfondare in tv: ci vuole anche intelligenza, padronanza del mezzo e profondità d’animo
• La mia parola d’ordine di bellezza è semplicità. Mi piace però anche giocare e cambiare look
• Curo molto il viso: lo idrato mattina e sera ed ogni tanto faccio maschere purificanti
• Faccio sedute di epilazione laser ed in passato ho fatto trattamenti con ultrasuoni e radiofrequenze per il tessuto adiposo
• Un reality? Al momento no. Posso vivere di altro

Modella, conduttrice, scrittrice. Da quando ha vinto Miss Italia nel 2004 Cristina Chiabotto ha collezionato un successo dopo l’altro, dimostrando di avere tante altre doti oltre al sorriso angelico e le gambe mozzafiato. Arriverà prima Lo Zecchino d’Oro, poi le famose pubblicità al fianco di Alex Del Piero e poi ancora sarà alla guida de Le Iene e del Festivalbar. Presenterà i Wind Music Awards e I Menu di Giallo Zafferano. Si occuperà anche di calcio e di bellezza, conducendo due trasmissioni su La 5 come Tacco 12!... si nasce e So glam so you. Ma non c’è solo spazio per il piccolo schermo nella sua vita lavorativa perché nel 2014 pubblica il suo primo libro, Di notte contavo le stelle, una sorta di tributo ai 10 anni di carriera. Le sue sfide professionali hanno tutte un sapore diverso, perché Cristina è così, ama mettersi in gioco e in discussione, sempre. Lo ha fatto anche nella vita privata. Dopo 12 anni di amore con l’attore Fabio Fulco, ha avuto il coraggio di voltare pagina ed oggi è felice accanto al manager Marco Roscio che sposerà il prossimo settembre.

Aveva 17 anni quando è stata incoronata reginetta. L’abbiamo vista crescere e diventare una giovane donna in televisione. Oggi Cristina ha 32 anni ma non è cambiata molto, è rimasta la bellissima ragazza che ha incantato l’Italia 15 anni fa…

Cristina, da quando hai vinto Miss Italia sei sempre in forma smagliante. Come fai?

«Confesso che tempo fa ero una persona molto pigra e sono sempre stata una buona forchetta. Poi ad un certo punto mi sono resa conto che dovevo educare il mio corpo a fare del sano movimento, senza crogiolarmi sul fatto di avere un metabolismo veloce. E così oggi faccio sport, in palestra e all’aria aperta. Faccio qualsiasi cosa mi faccia star bene e mi aiuti a scaricare le tensioni della giornata. Per me l’attività fisica è anche un modo per non rinunciare al cibo. Io amo mangiare. Adoro la pasta, la pizza che è uno dei miei piatti preferiti, mi piace bere un calice di vino rosso e facendo attività non sono costretta a rinunciarvi. Il mio consiglio, che do a tutte le lettrici, è quello di non fare troppi sacrifici a tavola. Se oggi sgarro, domani torno ad un regime alimentare sano e brucio le calorie in eccesso dedicandomi ad uno sport che mi piace».

Qual è il tuo rapporto con la chirurgia estetica ed anche il tuo pensiero?

«Mi sento di difendere la chirurgia plastica nel momento in cui viene utilizzata con intelligenza e con autocontrollo. Non amo tutto ciò che genera dipendenza. Io ho rifatto solo il seno nel 2006 per una questione di proporzioni. Sono sempre stata piatta e questo non mi faceva sentire a mio agio perché in compenso sono alta 1.84 cm ed ho delle spalle prorompenti. Ora ho una taglia che si armonizza con il resto del mio corpo. Ci tengo a precisare che la decisione di ingrandire il seno è stata assolutamente personale e non legata a questioni lavorative. Purtroppo oggi vedo un utilizzo eccessivo della chirurgia al punto tale da modificare la propria identità ed il proprio aspetto. Questo lo trovo sbagliato perché per me la vera bellezza appartiene anche al passare del tempo».

L’aspetto fisico è stata l’arma che ti ha spalancato le porte del piccolo schermo. Poi però sei riuscita a dimostrare anche tanto altro. Cosa ti senti di dire alle ragazze di oggi che puntano solo sulla loro avvenenza fisica per sfondare in tv?

«Intanto dico che la perfezione non esiste. Anche io che ho vinto Miss Italia ho dei difetti come tutte. Non ho una 38, ma una 42/44 ed ho una conformazione mediterranea dettata dalla statura e dall’ossatura importante. E’ necessario che ognuna di noi capisca come è fatta, si accetti per quello che è e con serenità cerchi di migliorare, senza però essere ossessionata dal proprio aspetto. Purtroppo le adolescenti di oggi non hanno un buon esempio per i messaggi che passano attraverso la televisione ed i social network. Quello che posso dire è che rifarsi tutta non è la soluzione per sentirsi più bella perché si entra in un circolo vizioso che ti porta a non averne mai abbastanza. Non sono contro i piccoli interventi che possono aiutare a risanare la pelle e a idratare il tessuto, però credo che la moderazione sia la vera chiave per vedersi bene. Queste labbra a canotto tutte uguali, il seno enorme, il viso tirato al punto da sembrare un gatto non sono belle immagini e le trovo piuttosto volgari. Tempo fa ho avuto il piacere di incontrare Claudia Schiffer, una delle top model più famose al mondo, che a 49 anni ha scelto di tenersi le sue rughe d’espressione. La ammiro molto perché è rimasta se stessa e posso dire che è ancora una donna bellissima. La sua forza non è solo l’aspetto ma l’eleganza. Ecco, per me questa è la vera bellezza: avere classe e stile».

Cosa serve allora secondo te per farsi strada nella vita e nel mondo dello spettacolo?

«Oggi puoi diventare qualcuno e far parlare di te anche solo per l’apparenza. Basta mettere una foto seducente con una scollatura importante ed ottieni molti più like sui social rispetto a quando posti l’immagine di un libro, non siamo ipocriti. Io voglio però credere in qualcos’altro. Sono convinta che per lasciare il segno e per fare bene questo lavoro, bisogna anche raccontarsi nel profondo, mostrare padronanza del mezzo televisivo, coltivare la propria intelligenza, la propria umanità. La vera bellezza non è solo quella che vediamo rappresentata in uno specchio, è un incrocio di situazioni, appartiene al profondo. E questo viene percepito da chi ci guarda e ci ascolta».

Hai condotto in passato programmi di bellezza, legati al make up e ai capelli. Quali sono i tuoi consigli di bellezza?

«La mia parola d’ordine anche qui è moderazione e semplicità. Di giorno vesto molto easy e con un trucco poco accentuato. La sera invece azzardo con bel rossetto acceso, lasciando l’occhio più naturale. Sono una donna molto camaleontica. Amo modificare i miei look in base al contesto ed anche al periodo che sto vivendo. Per esempio mi piace ogni tanto vedermi diversa, cambiando colore e taglio dei capelli. Non bisogna aver paura di osare. Invito tutte le donne a giocare con la propria immagine e a mettersi sempre in gioco».

Hai una routine giornaliera?

«Io curo molto il viso, mettendo tutti i giorni la crema idratante, mattina e sera, ed il contorno occhi, perché ho una pelle secca che necessita costantemente di idratazione. Ogni tanto poi mi concedo un peeling ed una maschera per purificare in profondità aprendo i pori».

Trattamenti estetici?

«Sto facendo delle sedute di epilazione laser ed in passato ho fatto anche dei trattamenti con ultrasuoni e radiofrequenze per il tessuto adiposo».

Apriamo una parentesi lavorativa. Nonostante la tua giovane età hai una carriera molto piena. Hai un sogno nel cassetto?

«Io amo viaggiare e mi piacerebbe condurre un programma che mi porti a scoprire le bellezze del mondo. Adoro anche la musica e vorrei tornare alla guida di una trasmissione musicale. Non mi stanco mai di provare nuove esperienze e di vivere di passione».

Un reality lo faresti?

«Sono sincera, oggi no. Dico oggi perché, come mi hanno insegnato, mai dire mai nella vita ma al momento lo escludo perché ho la fortuna di poter vivere di altro».


di Maria Lucia Panucci