Chirurgia “Naturale“

Lifting non Chirurgico Bologna e Legnano-dr.ssa Dalila Vergani

Lifting non chirurgico: l’eterna giovinezza non ha più segreti

In Breve


• Lifting non chirurgico a Bologna e Milano: la dr.ssa Dalila Vergani illustra i trattamenti
• Il lifting non chirurgico è un effetto lifting che si ottiene senza chirurgia
• I trattamenti impiegati sono: Filler di Acido Ialuronico, Fili Trazionanti, Fili Biostimolanti, Biostimolazioni
Ristrutturanti, Radiofrequenza Medica, Tossina Botulinica
• I costi per Lifting non Chirurgico a Bologna e Milano sono compresi, in media, tra 250 e 1500 euro

Per il ringiovanimento viso e corpo sempre più pazienti scelgono metodiche non invasive come il Lifting non Chirurgico e la Medicina Estetica si avvale di numerosi trattamenti che possono essere combinati tra loro a seconda del risultato che si vuole ottenere. La dr.ssa Dalila Vergani, medico estetico, si occupa di Lifting non Chirurgico a Bologna e Milano. In questo articolo illustra i trattamenti più efficaci per ottenere un effetto lifting in modo non invasivo per viso e corpo.

Dr.ssa Dalila Vergani


Dalila Vergani

Vai alla scheda medico della dr.ssa Dalila Vergani

Lifting Come funziona e quanto dura l’effetto lifting più richiesto da donne e uomini? Ecco tutte le risposte

Effetto lifting immediato? Si può. Dimenticate i cosmetici miracolosi e affidatevi alle mani esperte di chi esegue trattamenti specifici che risolvono le lassità cutanee di viso e corpo, dando alla pelle un aspetto più luminoso e giovane in poco tempo. Sotto la definizione di Lifting non Chirurgico rientrano, infatti, varie metodiche di Medicina Estetica utili ad un effetto lifting che si ottiene senza l’utilizzo della chirurgia, visibile quasi subito e con un ritorno del paziente alla vita sociale pressoché immediato. Ne abbiamo parlato con la dr.ssa Dalila Vergani.

Che cosa si intende per lifting non chirurgico?
“È un effetto lifting che si ottiene senza l’utilizzo della chirurgia. È una tecnica del tutto innovativa e si può affermare che il risultato è immediato e visibile subito dopo il trattamento. Questa metodica è permessa dall’applicazione di più trattamenti in sinergia tra loro. Ad ogni singolo paziente viene fatta una accurata visita medico-estetica in modo da poter consigliare l’iter terapeutico personalizzato migliore”.

Quali sono i trattamenti utili ad ottenere questo tipo di lifting?
“Alcuni dei trattamenti utili per ottenere un lifting non chirurgico sono:
• Filler di acido ialuronico, che consentono di ripristinare i volumi del volto mediante il semplice utilizzo di microcannule. Infatti una delle maggiori conseguenze dell’invecchiamento del viso è la perdita di tonicità dei tessuti che si accompagna alla comparsa di rughe ed al riassorbimento del tessuto adiposo. Questo provoca una evidente perdita dei volumi del volto e fa sì che quest’ultimo assuma un aspetto non più giovane, stanco e segnato
• Fili trazionanti e/o Biostimolanti. I Fili sono realizzati con PDO, polidiossanone, un materiale impiegato già da anni nella produzione di fili di sutura riassorbibili. È un materiale biocompatibile e riassorbibile. Esiste però una grande differenza tra Fili Biostimolanti e Fili Trazionanti:
I Fili Biostimolanti sono inseriti con aghi sottilissimi e depositati nel tessuto. Con il passare del tempo provocano una risposta infiammatoria da corpo estraneo che permette attorno ad essi la formazione di una capsula fibrosa che garantisce un aumento dei volumi ed un rassodamento del tessuto. Vanno a stimolare la produzione di collagene, elastina, fattori di crescita, con miglioramento dell'elasticità, e della tonicità e un conseguente effetto lifting.
I Fili di Trazione invece vengono posizionati attraverso l’utilizzo di ago-cannule smusse e a-traumatiche, inserite attraverso un piccolo accesso ricavato con l’utilizzo di un ago. I Fili di Trazione presentano lungo il loro decorso dei “coni di ancoraggio” orientati in direzione opposta. I coni si ancorano al tessuto sottocutaneo e con un’azione di trazione del filo si solleva il tessuto. In questo caso l’effetto lifting è immediato grazie al sollevamento e riposizionamento dei tessuti. In un secondo momento (cosi come per i Fili Biostimolanti) il materiale che compone i fili e i coni, sempre per una reazione da corpo estraneo, stimola i fibroblasti a produrre collagene e fibrosi che nel tempo si traduce in aumento dei volumi con rimodellamento dei contorni del viso
• Le Biostimolazioni Ristrutturanti e la Radiofrequenza Medica che contrastano l’invecchiamento cutaneo. Quest’ultimo è causato da una serie di alterazioni fisiologiche, come la diminuzione progressiva di idratazione cutanea che provoca una progressiva riduzione di elasticità e quindi la comparsa delle prime rugosità.
La Biostimolazione consiste nell’iniezione sottocutanea e intradermica di soluzioni di acido ialuronico libero (non cross-linked), vitamine, collagene, aminoacidi ed antiossidanti che idratano la cute e le ridonano tono e luminosità. Sono consigliate in caso di perdita di tono, disidratazione, stress da eccessiva esposizione al sole o alle lampade abbronzanti, nei cambi di stagione e dopo i trattamenti esfolianti come peeling. Sono anche indicate per il trattamento di qualsiasi tipo di cicatrice
• Il trattamento con Tossina Botulinica rientra, infine ma non per ultimo, tra le metodiche di medicina estetica che aiutano a ridare freschezza al volto senza necessariamente ricorrere all’intervento di chirurgia estetica. La causa della formazione delle rughe è legata prevalentemente ai numerosi stati emotivi che sottopongono il viso a un continuo alternarsi di contrazione e rilascio dei muscoli coinvolti, soprattutto nelle zone ai lati del naso e tra le due sopracciglia, senza dimenticare la fronte e le aree attorno agli occhi, dove si possono formare le rinomate “zampe di gallina”. Grazie all’iniezione della Tossina Botulinica è possibile ridurre questi inestetismi, se non addirittura eliminarli nei casi migliori, donando al paziente un’espressione molto meno arcigna”.

Lifting In che modo si possono combinare tra loro i trattamenti? (Ci faccia qualche esempio)
“Ogni trattamento è adatto a risolvere problematiche che coinvolgono zone specifiche del viso. Alcuni infatti vengono utilizzati per ridefinire il contorno del viso, l’area mandibolare e per sollevare gli zigomi, altri vengono utilizzati per ridurre o eliminare le pieghe nasogeniene, per la riduzione del sottomento, per ringiovanimento e trazione di collo e décolleté”.

Quali sono i fattori che determinano l’invecchiamento cutaneo?
“Sono fondamentalmente tre i fattori che contribuiscono all’invecchiamento della pelle:
• l’invecchiamento cronologico
• l’invecchiamento dovuto alle condizioni ambientali
• l’invecchiamento dovuto allo stile di vita.
Il processo di invecchiamento del viso colpisce tutti noi con tempistiche e modalità che variano da persona a persona perché ognuno di noi invecchia in modo e con tempi differenti”.

Il lifting non chirurgico interessa anche il corpo?
“Sì, i trattamenti elencati per il lifting non chirurgico viso, tranne la tossina botulinica, sono idonei anche per il corpo: a seconda della zona da trattare si scelgono le metodiche più efficaci”.

Ci sono età specifiche in cui si può richiedere il lifting non chirurgico?
“Non ci sono limiti di età. Si può fare dai 18 anni in poi. Ovviamente è difficile che la richiesta arrivi da un paziente molto giovane. Il range di solito va dai 35 ai 65 anni”.

Quanto durano i risultati?
“Le sostanze utilizzate per un lifting non chirurgico sono tutte riassorbibili, quindi per mantenere il risultato desiderato il paziente dovrà continuare nel tempo a fare dei piccoli ritocchi in armonia con il cambiamento inevitabile del proprio viso e corpo.
La bellezza di questo trattamento consiste nel fatto che non necessita di degenza o tempi di recupero particolari. Il paziente torna subito alla vita sociale poiché non presenta alcun segno visibile a parte un leggero rossore o piccoli ematomi mascherabili con un po’ di make-up”.

Mediamente quali sono i costi?
“Si parte da un minimo di 250 euro ad un massimo di 1500 euro circa, prezzi nettamente inferiori a quelli previsti per un lifting chirurgico”.


di Teresa Peccerillo

Dalila Vergani Vai alla scheda medico del dr.ssa Dalila Vergani