AICPE 2024 dr. Luca Cravero - Infoestetica Magazine

AICPE 2024. Dr. Luca Cravero

AICPE 2024. Dr. Luca Cravero

High Definition Smas Thread Lifting, la nuova frontiera del lifting viso non invasivo

Tra le tecniche più innovative nel campo della chirurgia estetica del viso c'è l'High Definition Smas Thread Lifting. Una tecnica ideata e sviluppata dal dottor Luca Cravero, specializzato in chirurgia plastica ricostruttiva estetica. In occasione dell'undicesimo convegno Aicpe, Cravero ha parlato della sua innovativa procedura estetica. "Si tratta di una tecnica che trae spunto da fili permanenti ideati da un collega francese", ha spiegato il chirurgo plastico, proseguendo: "La tecnica prevede l'inserimento di questi fili in uno spazio un po' più profondo di quello sottocutaneo, cioè nello SMAS (Sistema Muscolo Aponeurotico Superficiale), che prende il nome di High Definition Smas Thread Lifting (anche HDS Thread Lifting)".  

La procedura ideata e sviluppata dal dottor Luca Cravero prevede l'inserimento di questi fili nello SMAS: "Cioè il piano che noi chirurghi plastici dobbiamo scollare quando facciamo un lifting vero e proprio". A differenza del lifting, però, la tecnica ideata da Cravero è decisamente meno invasiva: "In questo caso non scolliamo niente e non tagliamo niente. Inseriamo i fili, raggiungiamo le aree che dobbiamo trazionare, che sono nel centro della faccia, e le trazioniamo naturalmente indietro in maniera stabile". I fili sono permanenti e non idrolizzabili, ma soprattutto sono invisibili ed impalpabili rendendo la procedura definitiva e duratura nel tempo.

I risultati che si possono ottenere con l'innovativa tecnica HDS Thread Lifting sono importanti. "Questo lifting senza tagli può essere eseguito sul 50% dei pazienti che vogliono fare un lifting al viso", ha spiegato il professor Luca Cravero: "In particolare persone che hanno una discesa dei tessuti gravitazionale. In questo caso con i fili noi riposizioniamo i tessuti naturalmente nel posto in cui erano 10/15 anni prima". Per quei pazienti che invece hanno tessuti in eccedenza e pelle lassa dovuta a un importante dimagrimento o aumento di peso, il lifting rimane la scelta più adatta: "In questo caso l'indicazione resta il lifting chirurgico oppure questi fili ma associati a un microlifting non invasivo in cui si toglie la cute in eccedenza".

Se l'obiettivo è risollevare i tessuti e ritrovare vigore e tono, l' HDS Thread Lifting è la soluzione definitiva. Ma se la pelle è rovinata e liftare non basta, in questo caso si può ricorrere a ulteriori trattamenti mirati. "Se la pelle è molto rugosa a causa di una vita sregolata, l'esposizione al sole o il fumo, in questo caso il lifting non risolve il problema della pelle, che andrà trattata con la medicina estetica o il laser", ha concluso Cravero.